Ma che succede in SIRIA?

IERI SERA HO AVUTO UNA TELEFONATA DALLA S I R I A
Con mio smarrimento questo siriano, che occupa un posto di responsabilità, riduceva la “primavera siriana” ad un grave fenomeno causato da “terrosisti” pagati sopratutto dall’occidente..
Sono rimasto trasecolato .
A mio parere invece la “primavera siriana” non pretendeva un cambio di regime. Ma dopo tutte le violenze di questi mesi, Assad e il suo governo, con l’esercito e i mukhabarat, sono ormai screditati. È tempo di agire e parlare, anche per le Chiese, timorose di un’islamizzazione del Paese.
DALLE NOTIZIE RIPORTATE DAI MASS MEDIA DI TUTTE LE TENDENZE è chiaro invece che la rivolta è scoppiata prima in Tunisia e poi in Egitto, portando alla caduta dei due presidenti. I siriani non domandavano tanto. A loro bastava un po’ più di… giustizia, meno brutalità, più libertà, ma non mettevano in discussione il regime, né domandavano la caduta del presidente.
Purtroppo, né Bachar el-Assad, né i suoi consiglieri hanno capito cosa stava succedendo. Essi hanno reagito come d’abitudine con la forza e la violenza. Ma questa volta il popolo non ha ceduto e non cederà!

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...