attorno al fuoco

 

Se qualcuno Coltiva Sete curiosità intellettuale e, non di Capire e di spiegare, ma di prendere sempre or Atto degli Aspetti Misteriosi della Realtà e della vita, DEVE non lontano Altro Che prestare ATTENZIONE ai comportamenti Umani, SOPRATTUTTO quando non ESSI SONO Né meditati Né Soggetti uno Programmata razionalità. Si verifica, Allora, Qualcosa di Interessante, perche CI SI TROVA impegnati nell’analisi di controllate Attività non spontanee e, pur essendo compiute da individui forniti di OSU della Ragione. L’Esperienza degli Anni EI Quotidiani contatti con la Realtà ci forniranno, attraverso assai facilitare Ricerche, quadretti di vita vissuta Tali da documentare la Tendenza, insita in tutti “, un Tener non in alcun Conto i Diritti e le esigenze del Prossimo. Il Dato da valutare e, Pero, NB Tutti gli ingredienti. Casi sempre or in molti, la vicenda SI svolge Senza UNA Precisa Volontà di nuocere, non solo MA PERCHE CI SI O SI Pensa e distratti e assorti nella diversità Pensieri. I quadretti da ricostruire, per queste situazioni, SONO Tanti, e CI SI limiterà uno dei Cenni, da solista con il Intento di esemplificare.

Cominciamo da Un Caso per me assai frequente, avendo viaggiato in treno, Vita Mia Nella, quasi COME UN ferroviere di Professione. SOPRATTUTTO quando il Percorso e Su Lunghi Tratti, La Sosta Forzata in qualche stazione DIVENTA punto obbligato per prendere qualcosa al bar. NEL locale SI trovano fatalmente SIA I Viaggiatori costretti uno sguardo in Attesa del proprio “treno SIA Quelli che Annone Fretta. Se i Primi SONO in NUMERO SI e buon Schierano COMPATTI al banco della distribuzione, per i non C’E Secondo scampo. La consumazione di chi non ha Fretta SI svolgera in serenità e calma, in lieti conversari e Giocondi. Chi sta DOPO la Prima Fila DEVE agitare il Biglietto della Prenotazione per AVERE la Solidarietà del barista, Cercando al Contempo Varco delle Nazioni Unite nell’intento di Po raggiungere un ‘di Visibilità.

Non si puo SI Pensare Che Siano i Primi occupanti Mossi da UNA Precisa Volontà Danno di misura e di nuocere. Tutto avviene per disattenzione e, al massimo, con l’Intento di Godere Po di un ‘di svago. I nodi tuttavia, in Casi questi, vengono al pettine quando la situazione avvertita e posta SI determinano Reazioni non univoche. C’E, infatti, chi SI scusa o accenna uno farlo, MENTRE Other assumono un’aria arcigna e quasi di rimprovero, venite se I Viaggiatori costretti Alla Fretta fossero invadenti o screanzati.

Balzo ORA Compio un, niente affatto irrispettoso, Sacro Profano dal al, con La Speranza Che Nessuno mi tiri delle Pietre. infatti Sto Pensando di Nazioni Unite della Celebrazione eucaristica Momento in CUI, Senza la minimi Colpa, C’E chi – pur nel Contesto racconto – Mostra disattenzione e noncuranza nda Confronti del Prossimo. E Il Caso di alcuni lettori del Che, Salmo responsoriale al, in Attesa Che, Alla dovuta pausa, i Fedeli ripetano il ritornello, stanno in silenzio assoluto, Dando per scontato il Che “tutti” abbiano memorizzato la formula da recitare. QUESTAÔ pero, e SPESSO Per Un Insieme di glucosio, e non Più NELLA Mente dei Presenti, il Che possono essersi distratti o non bene Capito Aver. Fanno, ANZI, quasi Tenerezza alcuni lettori, che – nel racconto frangente – si rivolgono al Pubblico con dell’ONU ieratico Solenne Gesto e, per invitare Alla recita del ritornello. Si determinazione, Allora, un’atmosfera di disagio, Creata Dal silenzio o mormorii sommessi Dai Che vagano per l’aere. Il Lettore non Resti, Allora, arroccato NELLA SUA Torre d’Avorio. Rinunci puro al Suo ieratico Gesto ripeta e, al Momento opportuno, le parole del ritornello: qualcuno lo seguira. Morale. Dobbiamo stare Attenti semper. Si possono Compiere also Errori involontari, Bene e ed. sottrarsi al pericolo

mons. G.Cremascoli

Annunci

2 commenti

Archiviato in Uncategorized

2 risposte a “attorno al fuoco

  1. giuseppe cremascoli

    Vedo il mio testo tutto massacrato. Misteri dell’informatica. Prego di credere che non l’ho scritto così. DGiuseppe Cremascoli

  2. Mi scuso con il prfof. mons. Cremascoli…..anch’io sono rimasto trasecolato nel leggere il suo pezzo. Mi scuso, addoloratissimo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...